ANSA Notiziario Generale in Italiano
venerd́ 3 dicembre 2004


UE:TURCHIA;VANZO, CONSIGLIO EUROPEO AFFRONTI QUESTIONE CIPRO ;
KEMAL ATATURK ERA UNO STERMINATORE, MA SULLA STORIA C'E' CENSURA

ROMA


(ANSA) - ROMA, 3 DIC - "Se c'e una incognita Cipro, come ha
affermato il ministro degli Esteri, allora che il prossimo
consiglio europeo affronti la questione cipriota prima di un
devastante dibattito sull'entrata nell'Ue di un paese con 80
milioni di islamici". Lo ha affermato il senatore della Lega
Antonio Vanzo, commentando il dibattito dopo le dichiarazioni
del ministro Fini in aula alla Camera.

"L'Europa in passato ha coperto piu' volte le nefandezze
compiute da un paese che da sempre si distingue per le violenze
ai danni delle minoranze. Quanti sanno - chiede - che Kemal
Ataturk, padre della Turchia moderna ed eroe nazionale, era uno
sterminatore di greci ed armeni (ne furono ammazzati piu' di 3
milioni)? Pochi, sicuramente, visto che i libri di scuola
italiani non ne hanno mai parlato a causa di una censura
governativa che non e' caduta nemmeno dopo le revisioni di
programma del ministro diessino Berlinguer".

"Tutti sapevano e tutti tacevano: la Turchia e' la base
avanzata della Nato in Medio Oriente e degli interessi di tante
multinazionali. Per di piu' - sottolinea il senatore della Lega
- Roma e Ankara hanno grandi interessi economici in comune e non
sono pochi quelli che attendono di spartirsi i miliardi legati
all' arrivo degli oleodotti turchi a Trieste. I turchi, con la
scusa di Saddam, hanno usato e imbarcato i poveri curdi che
arrivavano sulle nostre coste incolpando gli iracheni da usare
come capro espiatorio". (ANSA).